Sedia élite

Collezioni

Contattaci

Thonet, la rivoluzione del legno curvo

L’ Arte della curvatura del legno

VARESE, BATTISTERO DI VELATE 17.10.2020 / 01.11.2020

Seconda tappa di “Immaginari”, il programma culturale di Beautiful Varese International Association dedicato alle interconnessioni tra Arte e Scienza, la mostra “Thonet, la rivoluzione del legno curvo” porta per la prima volta in esposizione a Varese una selezione di rare sedute e altri oggetti prodotti tra la metà del 1800 e il 1904 dalla ditta tedesca Thonet. La mostra, a cura di Carla Tocchetti, è realizzata attraverso un prestito della Famiglia De Bortoli, e articolata in un programma espositivo e documentario che permette di toccare con mano anche la nascita di una tecnica innovativa, la curvatura del legno massello che Michael Thonet perfeziona negli anni ’50 del diciannovesimo secolo, e che apre la strada alla fabbricazione di sedute in serie.

Le Thonet diventano presto le sedute predilette dalla nuova borghesia mitteleuropea, colta e raffinata, che si intratteneva nei momenti di pausa e convivialità presso i bistrot, alimentando un nuovo fiorente mercato, quello degli arredi per la collettività. Grazie agli esperimenti di tecnica della curvatura a vapore del legno collaudati in svariati prototipi, la ditta Thonet, trasferita prontamente la piccola sede sulla riva del Reno nei pressi di Coblenza agli imponenti stabilimenti situati nella capitale dell’impero austroungarico, si afferma come produttrice in grado di realizzare in larga scala non solo sedie, ma anche piccoli arredi. Il procedimento della curvatura affascina le diverse anime del Nuovo Stile, integrando le forme sinuose desiderate dagli innamorati dell’Art Nouveau floreale alla equilibrata solidità prediletta dagli amanti della variante austroungarica Jugendstil. In realtà la tecnica sviluppata da Thonet era conosciuta già nell’antichità ed è la stessa che ancora si usa oggi: si basava sull’osservazione che le fibre esterne di un pezzo di legno, sottoposte a Thonet, una magnifica ossessione.


Sedia Élite espone i suoi modelli

Da oltre 40 anni, la curvatura del legno è la passione che lega la nostra famiglia al mondo del mobile.
È stato nostro padre, incuriosito, verso la fine degli anni ’70, non ancora trentenne, a dedicarsi per diversi mesi allo studio dello stile Thonet ed alle sue modalità di produzione.

All’epoca non esistevano mentori, insegnanti, manuali o video da cui estrapolarne l’arte. Fece produrre dal fabbro del paese il primo stampo in ferro, quindi acquistò un boiler ed una caldaia. E così, in un piccolo capannone della provincia friulana, fino a quel momento a forte trazione contadina, provò con l’umiltà e la tenacia di chi sa che sta cercando di imparare un qualcosa di importante, a curvare trafilati in legno. Furono diversi mesi di tentativi ed errori. Poi, poco alla volta mise a punto ogni dettaglio.

Capì come selezionare il miglior faggio a venatura dritta e dalla giusta percentuale di umidità, individuò la temperatura perfetta per ammorbidire il legno e renderlo lavorabile, imparò i tempi corretti di ogni singola micro-fase. Capì soprattutto, quanta forza doveva metterci, nel momento in cui inseriva il trafilato in legno nello stampo in ferro, lo assicurava alla presa e lo curvava, manualmente, un pezzo per volta.
Tutto questo fino ad ottenere un risultato perfetto.

Ci piace sottolineare che ogni nostra sedia prodotta con tecniche tradizionali ha un tempo di produzione di circa otto ore e prevede l’intervento di cinque specialisti diversi. In un mondo che va sempre più veloce, dove il tempo ha un costo crescente e la produzione in serie si ottiene attraverso macchinari, che confinano l’intervento umano alla sola tastiera di un computer, abbiamo deciso di continuare a credere nella bellezza, nell’unicità e nella solidità di un lavoro fatto a mano artigianalmente. Sicuri che tutto questo sarà ancora apprezzato negli anni a divenire dal pubblico più attento e preparato.

Daiana e Valentina Di Gaspero
Seconda generazione di Sedia Élite